FlyTop S.p.A | Droni – FAQ

 

 

– Che cos’è un APR?
Un aeromobile a pilotaggio remoto o APR è un velivolo caratterizzato dall’assenza di pilota a bordo. Il volo è controllato dal computer a bordo del velivolo, sotto il controllo remoto di un pilota. I droni si suddividono in due categorie: multi-rotori e ad ala fissa. I primi sono aeromobili simili agli elicotteri che, per alzarsi in volo, sfruttano la potenza di diversi rotori (solitamente 4, 6 o 8). La mobilità del velivolo, è ottenuta inclinando il mezzo stesso. I droni ad ala fissa, invece, sono aeromobili dotati di motore ed ala in grado di sostenersi grazie alla portanza generata dalla stessa ala.

– Che tipo di APR produce FlyTop S.p.A?
FlyTop S.p.A produce droni multi-rotore e ad ala fissa per applicazioni in ambito professionale. I droni FlyTop S.p.A sono sistemi ad alto valore tecnologico scelti da professionisti, istituzioni e strutture accademiche per svolgere progetti, servizi o programmi di ricerca nei settori dello studio del territorio, dell’urbanistica, della sicurezza, dell’agricoltura e dei beni culturali. I velivoli prodotti da FlyTop S.p.A hanno caratteristiche uniche, non riscontrabili nei droni pensati per un uso ludico.

– Voglio acquistare un drone FlyTop S.p.A, che cosa devo fare?
Basta mettersi in contatto con il nostro ufficio commerciale via mail ( info@flytop.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E’ necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o telefono (0639749397) e richiedere un preventivo in linea con le vostre esigenze. Saremo felici di fornirvi tutte le informazioni di cui avrete bisogno.

– Ho letto che per usare un APR serve un attestato di pilota APR. È vero?
Il Regolamento ENAC “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” Ed. 2 del 16/07/2015 ed Emendamento 1 del 21/15/2015, rende necessaria, al fine di svolgere operazioni specializzate (ovvero lavoro aereo), la conoscenza di alcune materie specifiche inerenti la sicurezza delle operazioni (mezzo aereo, operazioni di volo, piloti), le stesse già da tempo inserite nei programmi addestrativi di una qualsiasi licenza di volo. Questo perché l’azione di pilotare un drone mentre si svolge un lavoro richiede delle competenze equiparabili a quelle necessarie per pilotare un qualsiasi aeromobile: infatti, a differenza delle attività degli aeromodellisti che debbono essere contenute in spazi limitati, le attività coi droni possono svolgersi nell’ambito dell’intero territorio nazionale (rispettando determinate regole).
FlyTop S.p.A, tramite la partnership con scuole di volo di comprovata capacità, offre la possibilità di seguire corsi utili alla formazione dei professionisti per la configurazione, la condotta in volo, l’esecuzione di precise missioni operative fino alla manutenzione di un drone. Il corso prevede una parte teorica con esame finale.

– È sufficiente il superamento del corso teorico per pilotare un APR?
FlyTop S.p.A, quale costruttore, può fornire anche l’addestramento pratico, che è richiesto. Normalmente questo si suddivide in una parte in aula per approfondire le conoscenze del drone che si utilizzerà, seguita da una parte pratica svolta su un simulatore di volo ‘integrato’. Dopo aver acquisito le necessarie conoscenze di base si svolgeranno dei voli reali fino a quando il pilota non conseguirà la richiesta capacità.

– Cosa serve per operare un drone per scopi professionali?
Al fine di svolgere operazioni specializzate (ovvero lavoro aereo) è necessario che il drone sia inserito all’interno di una struttura riconosciuta (società, studio tecnico, organizzazione, ditta individuale, ecc.). Affinché la struttura ottenga il riconoscimento ENAC possono operare in essa solamente piloti in possesso dell’attestato di pilota APR e della qualifica al pilotaggio dello specifico drone. Per poter utilizzare un drone, Enac richiede la preparazione di una manualistica operativa e tecnica che specifichi e garantisca le modalità delle operazioni. Dopo aver verificato il soddisfacimento di quanto previsto nel regolamento, l’ente inserisce la struttura in un elenco di operatori riconosciuti. FlyTop S.p.A aiuta il cliente nella compilazione della documentazione per la richiesta di rispondenza per l’iscrizione nel registro degli operatori non critici e/o per l’ottenimento dell’autorizzazione critica.

– Aree critiche, non-critiche: cosa sono?
Le attività professionali si suddividono in operazioni non-critiche e operazioni critiche, in relazione alla diversa complessità e al rischio connesso alle operazioni stesse. In generale, le attività non-critiche sono quelle operazioni condotte in VLOS che non prevedono il sorvolo, anche in caso di avarie e malfunzionamenti di aree congestionate, assembramenti di persone, agglomerati urbani, infrastrutture sensibili, a quote non superiori ai 70 metri. Per le operazioni non-critiche ENAC verifica l’idoneità dell’operatore attraverso un riconoscimento. Le attività critiche consentono di operare anche la di fuori di tali limiti e richiedono una procedura più articolata al termine della quale ENAC rilascia un’autorizzazione.

– Posso svolgere il mio lavoro con gli APR FlyTop S.p.A?
Certamente. Gli APR FlyTop S.p.A hanno già ottenuto numerose autorizzazioni al volo in area critica e non-critica. Ogni singolo cliente dovrà comunque percorrere l’iter sopra specificato in modo da ottenere i necessari riconoscimenti e/o le autorizzazioni.

– E’ richiesta una manutenzione particolare per il mio APR?
Oltre che al rispetto delle procedure applicabili per la messa in opera del mezzo, è richiesta una manutenzione dopo un lungo periodo di inattività e dopo il superamento di un determinato numero di ore di volo. FlyTop S.p.A, impiegando la medesima struttura per la produzione dei mezzi, può soddisfare le richieste di manutenzione per tutti i propri droni. Attraverso le apparecchiature installate FlyTop S.p.A può verificare tutte le modalità in cui sono stati impiegati i propri droni missione per missione, potendo così fornire assistenza tecnica per tutte le problematiche operative che possono verificarsi.

– Ho bisogno di assistenza tecnica per il mioAPR FlyTop S.p.A. Cosa devo fare?
I clienti FlyTop S.p.A godono di un accesso riservato alle risorse tecniche dell’azienda. L’assistenza può avvenire telefonicamente oppure direttamente in laboratorio. Il supporto si estende alla fornitura dei ricambi e all’eventuale upgrade dei sensori montati sui mezzi. Il contratto di assistenza è incluso con la fornitura standard dei sistemi. Il laboratorio si trova a Roma, in via Giulio Pittarelli 169, presso la sede di FlyTop S.p.A.

– Ho letto che serve un’assicurazione per lavorare con un APR. Cosa devo fare per assicurarlo?
Utilizzando un drone è necessario dotarsi di una copertura assicurativa a protezione di possibili danni provocati a terzi in modo del tutto simile a quanto accade con per gli autoveicoli e gli aeromobili. FlyTop S.p.A può supportare i clienti anche nella stipula del contratto di assicurazione.